Spazio al rosa

Spazio al rosa

Il rosa è un colore romantico e femminile che, per tradizione, si è soliti associare alle camerette delle bambine. Questo colore, negli ultimi anni, grazie anche alle sue svariate sfumature, è stato rivalutato diventando il protagonista di molti ambienti di casa come, ad esempio, lo spazio living dove è presente con sedie, divani, lampade e pouf.
Il rosa deve la sua popolarità a Pantone che dichiarò il Rose Quartz (con il Serenity) colore del 2016: trattasi di una tonalità delicata e chiara che si è “evoluta” in un rosa più vivace, chiamato Millennial Pink. Più che un colore, si tratta di un vero e proprio trend che ha contagiato tutti, dalla moda alla tecnologia e che rappresenta la dinamicità e la modernità della generazione da cui prende il nome. Il colore scelto per il 2018 (per Sikkens), alla luce di quanto detto, non poteva che essere Heart Wood, una tonalità di rosa calda e avvolgente, facilmente inseribile in ogni ambiente.

Se amate il “pink style” ma non sapete come utilizzarlo in casa, puntate su degli abbinamenti in grado di creare un piacevole contrasto accostandolo, ad esempio, al bianco o al nero per evidenziare un punto del locale che volete mettere in risalto. Addolcite una parete grigia, blu o verde con arredi rosa pastello oppure create un insieme caldo e rassicurante abbinando al rosa colori più decisi come l’arancione o il rosso a cui accostare arredi in legno (preferibilmente di un’essenza chiara) o elementi dorati o ramati. Il rosa è perfetto in match con i colori che si ispirano alla terra, quelli cioè che spaziano dal marrone (dal beige al terracotta) al verde.

Il rosa è un colore estremamente versatile e facile da abbinare, sia che optiate per una nuance intensa o per una più delicata: per questo motivo lo potete scegliere sia per le pareti che per arredi e complementi. Se avete scelto il rosa per tinteggiare le pareti (dipingendo magari solo porzioni di muro seguendo diagonali o schemi geometrici) ricordate di puntare su toni chiari, neutri usando un rosa acceso solo per complementi e accessori, in modo da portare un tocco di colore anche ad interni poco luminosi.
Chiudiamo con una curiosità: questo colore, trend del momento, fino al 1920 era associato agli individui di sesso maschile perché considerato più deciso e forte rispetto al raffinato e delicato blu, all’epoca più indicato per il sesso femminile.

You may also Like

Leave a reply