Stay Connected

Arreda con l’armocromia

Arreda con l’armocromia

L’armocromia è una disciplina che studia i colori, la loro armonia e si basa sulla valutazione di vari aspetti quali la saturazione, la temperatura, il contrasto e la luminosità.

Tale concetto è nato grazie a Johannes Itten, docente presso la Bauhaus, ed è stato poi ripreso, con la nascita del cinema a colori, dalle costumiste di Hollywood che volevano rendere le star del grande schermo icone indimenticabili attraverso l’applicazione delle regole dei colori. Per esaltare la bellezza naturale di una diva del cinema, infatti, non dovevano fare altro che analizzare la nuance dell’incarnato, il colore di occhi e capelli per determinare una palette cromatica che fosse in grado di valorizzare il viso e il look.

Tale disciplina, negli ultimi tempi, è tornata in voga, diventando un vero must tra gli appassionati di moda e di bellezza.

L’Armocromia prende spunto dalla natura per dividere i colori in quattro categorie denominate Stagioni (Inverno, Primavera, Estate e Autunno). Tale classificazione si basa sui colori che la natura assume in ognuna delle stagioni dell’anno con i relativi sottogruppi (Deep, Cool e Bright per l’Inverno, Warm, Light e Bright per la Primavera, Cool, Light e Soft per l’Estate e Warm, Deep e Soft per l’Autunno).
L’analisi del colore si applica a diversi ambiti, da quello della persona a quello della casa. Questa affascinate disciplina può infatti aiutarci a creare i giusti abbinamenti cromatici per creare un ambiente che ci rappresenti, può cambiare la percezione visiva di uno spazio, può dar vita ad una stanza in cui riusciamo a sentirci perfettamente a nostro agio.
Se volete arredare casa seguendo i principi dell’armocromia, la prima regola da seguire è quella di scegliere i colori all’interno della stessa palette, calda o fredda che sia, in modo da evitare di fare accostamenti cromatici discutibili. La seconda norma prevede di seguire il sottotono di infissi e pavimento: se quest’ultimo ha sfumature calde, l’arredo andrà scelto tra i colori caldi. Viceversa, se ha sfumature fredde, l’arredamento avrà nuance fredde. La terza ed ultima regola prevede la scelta di un colore dominante da esaltare con nuance complementari.

Partendo da queste regole di base, lasciate che siano, poi, i vostri gusti a guidarvi nella scelta dell’arredo, permettendovi, così facendo, di sentirvi a vostro agio in uno spazio da voi vissuto in maniera quotidiana.
Se amate le tonalità calde e brillanti, potete tenere come riferimento le palette delle stagioni autunno e primavera. Spazio quindi a nuances come il beige, i gialli caldi, gli aranciati, il color terra e il verde acceso. Al contrario, se prediligete i colori freddi, siano essi più accesi o polverosi e pastello, potete lasciarvi ispirare dalle palette inverno ed estate. In questo caso, le tinte su cui puntare saranno il tortora, il blu elettrico, il viola, il rosa e l’azzurro.
Una volta scelta la palette per ogni ambiente, non resta altro da fare che decidere se utilizzarla per la scelta della tinta degli arredi, lasciando neutre le pareti, oppure usare i colori prescelti per le finiture (muri, pavimenti ecc) lasciando i mobili neutri evitando, quindi, di caricare eccessivamente il locale; a voi, dunque, la scelta se puntare su un effetto finale più soft o più deciso.

PRENDITI CURA DEI… PAVIMENTI

Per prenderti cura dei tuoi pavimenti ed esaltarne i colori naturali, utilizza i prodotti della linea Emulsio Ravviva: profumi di lunga durata e ingredienti preziosi sono i segreti per pulire e far risplendere i pavimenti senza aggredirli, per un risultato senza aloni. Ce n’è uno per ogni superficie! Ravviva Parquet con Olio essenziale di Argan, Ravviva Gres – con la speciale formula preserva fughe – al profumo di Gelsomino e Ylang-Ylang con Olio Essenziale di Arancio, Ravviva Marmo al profumo di Fiori di Cotone e Mughetto, Ravviva Pavimenti Pregiati con Essenza di Lavanda e Ravviva Cotto, al profumo di Arancio e Mandorlo con Olio Essenziale di Ginepro.
EMULSIO É CURA. E IL PULITO DURA.

SCOPRI I PRODOTTI

You may also Like

Leave a reply

×