Stay Connected

Come trasformare casa in ufficio

Come trasformare casa in ufficio

Ogni inverno le giornate corte e il clima freddo ci invitano a vivere maggiormente l’ambiente di casa. Quest’anno dovutamente al momento del tutto eccezionale che stiamo attraversando, la casa è diventata ancor più il centro del nostro mondo e per molti anche l’ufficio.
C’è chi non vede l’ora di rientrare nella propria sede lavorativa e chi ha sempre invidiato quegli amici che raccontavano loro di “lavorare da casa”. E c’è chi appunto ha un’attività che ha sempre svolto tra le mura domestiche.
Beh..- che si detesti o meno l’idea di restare in pigiama a lavorare, o per chi ha deciso di svolgere un’attività che preferisce dirigere da casa e ne apprezza tutte le innegabili comodità; per tutti quanti la domanda è dove e come organizzare il proprio spazio di lavoro?

Ovviamente, le persone che dispongono di una stanza in più da adibire a zona studio, saranno facilitate ma anche per gli spazi più piccoli le soluzioni sono tante.
Innanzitutto individuiamo una zona della casa dove sappiamo di non essere disturbati, meglio se vicino ad una fonte di luce naturale. Ci renderà più attivi, aiuterà il buonumore e a non stancare la vista. Sarà necessario in tutti i casi pensare ad un’illuminazione artificiale di supporto. L’ideale è una luce diffusa e una luce orientabile direzionata sul piano di lavoro.

Se lo spazio a nostra disposizione è piccolo, o dobbiamo condividerlo all’interno di un soggiorno o di una camera, possiamo optare per delle pratiche scrivanie richiudibili o a ribalta. In questo modo potremo sempre mantenere ordinata la stanza. Se invece abbiamo l’opportunità di poter creare una vera postazione fissa, certamente sarà più facile adattarla alle nostre esigenze.

Scaffali, cubi, moduli da parete di design; giochiamo sugli elementi appesi, con elementi colorati, aperti e chiusi di differenti misure o profondità, a seconda della loro funzione. Lo stesso gioco può essere fatto sulle librerie da terra, introducendo ante cassetti ecc. Magari potete creare una vera e propria parete attrezzata. Se vi trovate in soggiorno per esempio, un’idea è integrare la scrivania alla libreria e utilizzare il monitor con la doppia funzione pc/tv, quasi facesse parte della parete attrezzata del soggiorno. Sarà un modo per realizzare uno angolo esteticamente ordinato, piacevole e adeguato al contesto, ma allo stesso tempo funzionale, così da poter avere tutti gli strumenti di cui necessitiamo a portata di mano.
Decidiamo la lunghezza del piano della scrivania in base al tipo di lavoro che svolgiamo. Normalmente, la profondità è standard (cm 60) ma anch’essa può variare a seconda delle nostre esigenze. Su molte riviste vengono proposte magnifiche postazioni angolari o con piani sagomati di forme svariate, ricordiamoci che per realizzare queste soluzioni dobbiamo disporre di uno spazio piuttosto ampio, quindi se il nostro è un monolocale, forse meglio una composizione più compatta.
Da non sottovalutare è la scelta di una seduta comoda, se stiamo seduti a lungo il rischio è di assumere posizioni scorrette e di ritrovarci la sera stanchissimi e doloranti.
Non dimentichiamo infine di personalizzare la nostra scrivania, magari con qualche piccolo oggetto a noi caro e che per noi ha un significato speciale, capace di regalarci un sorriso quando ne sentiamo il bisogno.
Buon lavoro a tutti!

PRENDITI CURA DELLA… POSTAZIONE UFFICIO

Per prenderti cura della tua postazione di lavoro casalinga, utilizza MangiaPolvere Igienizzante. La sua esclusiva formula non solo elimina la polvere dai mobili senza disperderla nell’aria, ma crea una barriera antistatica che non la fa ridepositare per giorni e giorni! Inoltre, con una passata agisce in profondità rimuovendo lo sporco e i germi e batteri in esso contenuti. È ideale su mobili, arredi, soprammobili, metallo, apparecchiature elettroniche, TV, PC, ma non solo!
EMULSIO É CURA. E IL PULITO DURA.

SCOPRI I PRODOTTI

You may also Like

Arreda con l’armocromia

Arreda con l’armocromia

gennaio 19, 2021
Arredare con le piante

Arredare con le piante

gennaio 19, 2021

Leave a reply

×