Il fascino delle piastrelle diamantate

Il fascino delle piastrelle diamantate

Ideate agli inizi del 1900 dagli architetti George C. Heins e Christopher Grant La Farge, queste piastrelle utilizzate inizialmente per rivestire le pareti delle stazioni metropolitane, sono tornate di tendenza, andando ad arredando con eleganza le nostre case. Le piastrelle diamantate (o bisellate) sono chiamate così perché sui quattro lati presentano dei rilievi che le rendono simili ai diamanti, sia nella forma che nel modo di riflettere la luce.

 

Un rivestimento che grazie al suo design classico è alla sua versatilità si adatta a molti tipi di stili diversi, non solo quello retrò, è perfetta infatti sia per interni minimal-moderno che industriali-vintage.
Originariamente questo rivestimento senza tempo era rettangolare, bianco e lucido, ma ora in commercio si possono trovare molte dimensioni e colori. Per sapere su quale colore puntare bisogna aver chiaro l’effetto che si desidera ottenere: per un bagno in stile Belle Epoque scegliete il monocromatico, perfetto per chi predilige lo stile nordico, ma che ben si adatta anche ad interni in stile industriale. Le piastrelle diamantate bianche con fughe tono su tono sono discrete, ma in grado di creare il giusto contrasto con una cucina dal design moderno, magari di colore scuro. Un mix di piastrelle bianco-nero è perfetto per un insieme dal sapore britannico.

Se volete far risaltare le piastrelle invece optate per uno stucco grigio cemento o scegliere delle fughe colorate per dare un tocco vivace all’arredamento contemporaneo. La vasta gamma di tonalità in commercio vi permette di osare con colori accesi, sia freddi che caldi, in versione sia lucida che opaca, per creare vivaci composizioni cromatiche e dar vita ad un insieme fresco e giovanile. Per quanto riguarda la posa delle piastrelle potete farle posizionare a correre per un effetto più retrò o con le fughe pari per un effetto più contemporaneo.

Le metro tiles sono pratiche, resistenti e facili da pulire perfette quindi per rivestire il bagno o la cucina, e grazie alla leggera smussatura che le caratterizza sono in grado di creare giochi di luci e ombre molto suggestivi, se illuminati nel modo corretto da luci artificiali. Inoltre questa loro natura tridimensionale dona alla parete profondità, movimento, anche senza bisogno di osare con colori o inserti decorativi. Un piastrella che è sinonimo di stile e di eleganza, di un design essenziale e pulito senza tempo.

PRENDITI CURA DI… PIASTRELLE

Per la pulizia delle piastrelle affidati ad un prodotto che, oltre a pulirle, senza essere aggressivo sulle fughe, ne tira fuori anche il lucido naturale così da farle sembrare sempre nuove. Prova il nuovo Emulsio Naturale Vetri e MultiUso, formula in mousse senza risciacquo!

SCOPRI I PRODOTTI

You may also Like

Leave a reply