Arredare la casa nelle sfumature del blu

Arredare la casa nelle sfumature del blu

Blu cobalto, blu pavone, blu notte… sono davvero tante le sfumature del blu, un colore sempre più utilizzato per arredare la casa.
Il blu dona profondità agli ambienti, rende qualsiasi stanza subito più elegante e riesce ad adattarsi a numerosi stili, grazie a un’ampia gamma di tonalità a disposizione. Quando si decide di arredare con il blu è utile pensare alla stanza che si andrà a decorare come a una tela bianca, sulla quale giocare con contrasti, armonie a accenti di colore. Secondo la cromoterapia, il blu è il colore legato alla calma e all’equilibrio per eccellenza e, nonostante la sua base fredda, tra i migliori per rendere un ambiente accogliente e raccolto. Vediamo insieme come sfruttare al meglio questo incredibile colore per trasformare una stanza standard in un ambiente originale e ricco di personalità.

 

Gli stili che amano il blu

Dall’indaco al blu elettrico, dal turchese dall’azzurro pastello, la scelta di combinazioni è pressoché infinita e adattabile a stili di arredo anche molto diversi tra loro. Negli ambienti di ispirazione costale e nautica, il blu è perfetto per valorizzare i tessuti e gli accessori, soprattutto su base chiara o bianca. Combinati con dettagli in ottone e mobilio in legno otterrai un arredamento fresco e tipico delle case al mare. Un bel modo per sentirsi sempre in vacanza! Il navy è tra gli stili più interessanti per esplorare le potenzialità del blu, ma possiamo sfruttare con successo anche ambienti ultra moderni o, al contrario, in stile shabby chic. In una casa ultra moderna il blu conferisce un mood sofisticato e maturo, ideale per un appartamento metropolitano dalle linee attuali e pulite. Se la stanza è abbastanza ampia e illuminata puoi valutare anche la pittura delle pareti in un blu profondo, un’idea da valutare soprattutto per lo studio in casa di un professionista, un bagno dalle rifiniture di alto livello o una camera da letto padronale.

 

Superfici e materiali

Il design minimalista scandinavo ha un pallino fisso: la funzionalità. La casa deve agevolare le attività della vita quotidiana, senza lasciarsi intralciare da un accumulo di oggetti inutili o presenti in quantità esagerate. Spesso, in compenso, trovano spazio in questa corrente l’arte e la cultura, due elementi che hanno un ruolo molto importante in Scandinavia. Immancabili libri e oggetti d’arte, ma molto selezionati. Se questa modalità intriga, è sufficiente iniziare con una mensola con libri selezionati accuratamente, belli non solo nei contenuti, ma anche da guardare.
Nello stile scandinavo minimal un altro aspetto fondamentale è il decluttering: ogni surplus di oggetti e accessori deve essere eliminato, per lasciare spazio a ciò che conta davvero. Ogni cosa va al suo posto, ben progettata, ma rimane in casa solo se ha una funzionalità precisa o un ruolo significativo di decorazione. Tutti gli accessori tessili vengono usati con parsimonia, ma sono l’ideale per ottenere un notevole impatto, ad esempio tramite un tappeto colorato che definisce lo spazio della zona living, un paio di cuscini con stampe a strisce, una coperta in tonalità neutre sul divano o tovagliette sul tavolo da pranzo con motivi geometrici. I tessuti sono leggeri, dalle stampe minimal o monocromatiche, in materiali naturali come cotone, lana e lino. Quello minimal è uno stile perfetto per gli amanti dell’ordine e della pulizia, infatti le superfici rimangono ben organizzate e facilmente ripulibili! I must have: il pavimento in legno bianco, lasciato libero da tappeti, in betulla o pino, per un effetto luminoso; una lampada da terra di design dalle linee essenziali e ultra moderne.

Pavimenti in blu: a spasso sul mare

Il pavimento in blu può essere visto come una scelta molto coraggiosa, ma per chi ama le idee originali e per chi deve arredare o ristrutturare la casa è un’opzione poco vista, in grado di offrire una resa di grande effetto. In questo caso consigliamo di scegliere tonalità molto chiare per i muri, sia per valorizzare al meglio il pavimento, sia per non rischiare un effetto ottico spiacevole che andrebbe a incidere sulla percezione degli spazi, restringendoli alla vista. Se le pareti o gli arredi della stanza sono già in blu, magari scuro, meglio prendere spunto dalle case del Nord Europa e valutare un parquet dalla tonalità molto chiara, come il rovere grigio chiaro-chiarissimo, una tra le scelte più eleganti e resistenti nel tempo che difficilmente stuferanno dopo qualche anno.

Il blu nella zona living

Tessuti e pareti sono la chiave per arredare il soggiorno in blu. Tende, tappeti, cuscini e pitture murali nelle tonalità ispirate al colore del mare e del cielo rendono piacevole la zona giorno e accogliere in un abbraccio sofisticato gli abitanti della casa, intenti nelle loro attività quotidiane e ben predisposti al relax negli orari serali.
Negli ultimi anni abbiamo assistito anche al ritorno in grande stile delle carte da parati, rivisitate grazie alle ultime tendenze in una fresca ottica di design, ben lontane dalle carte da parati di una volta. Puoi approfittare di questo trend per scegliere una carta da parati con grafiche eleganti in blu e trasformare una semplice stanza anonima in un luogo bello da vedere e da vivere, nel quale accogliere e stupire i tuoi ospiti.

L’idea

Se vuoi inserire il blu nella zona living senza sostituire i mobili, punta tutto sugli accessori: cuscini blu elettrico, tende in denim chiaro o un grande, bel tappeto in blu ceruleo.

 

Mobili in blu per la tua cucina

l blu in cucina si adatta a chi vuole ottenere un ambiente sofisticato e curato, privo di oggetti inutili e a disposizione di chi vuole una stanza pronta a soddisfare le necessità anche dei cuochi più esigenti. La cucina, insieme al bagno, è il luogo della casa nel quale prevale come favorita la scelta di mobili blu, rispetto al semplice utilizzo di accessori in questa tonalità.
I blu glossy illuminano l’ambiente grazie a superfici lucide e facili da pulire, soprattutto in cucine dallo stile moderno. Combinato con il bianco e colori come crema, il blu in cucina determina in modo semplice lo stile dell’arredamento.
Vuoi realizzare una cucina originale e giovane? Colora le pareti! E’ una soluzione poco vista, ma molto interessante e dal successo assicurato!

L’idea

Ti piace l’idea del blu in cucina, ma vuoi evitare di cambiare i mobili? Puoi optare per sgabelli dalle sedute in blu o persino utilizzare semplicemente tovaglie, tovagliette all’americana e stoviglie nelle tonalità dell’azzurro e del blu.

Un tuffo nel blu per il bagno

Il blu è probabilmente il colore più interessante da utilizzare nella stanza da bagno, nonostante sia, insieme al bianco, anche quello più classico. Grazie alla sua natura mantiene costante la sensazione di entrare in un luogo pulito e fresco, elemento indispensabile in ogni bagno. Utilizzando il blu in bagno puoi ottenere un’oasi dedicata al benessere, nel quale manca solo il rumore delle onde del mare per vivere un’esperienza di relax ed equilibrio a 360 gradi.
A prescindere dalle stagioni, utilizzando le sfumature del blu in bagno si può portare l’estate tra le pareti di casa, esaltando le proprietà dell’acqua anche con scelte monocromatiche.
I mobili del bagno in blu possono essere in legno e materiali naturali, per rievocare la bellezza di una casa in riva al mare o lo spirito di un’avventura nautica.

L’idea

L’effetto mosaico o le piastrelle dai pattern geometrici possono trasformare il tuo bagno in una stanza da rivista, sofisticata e vicina all’idea di una vera e propria spa in casa, magari di ispirazione orientale.

Camera dal letto in blu: inno alla tranquillità

La camera da letto è l’area della casa nella quale ci si rifugia e ci si allontana dagli impegni e pensieri quotidiani. Le proprietà rilassanti del blu sono ormai riconosciute ufficialmente: oltre a presentare effetti benefici sulla psiche umana, è stato provato che contribuisce a normalizzare il battito cardiaco e a contrastare l’ansia. Proprietà molto interessanti per arredare la stanza dedicata al riposo e al recupero delle energie! Se hai paura di esagerare con il blu, sui muri puoi scegliere di dipingere solo una parete e lasciare le altre neutre, creando un interessante contrasto, magari tra un blu navy carico e un bianco brillante. Per una nota di raffinata eleganza in più, abbina il copriletto allo stesso colore della parete prescelta.
In questo contesto anche il soffitto può essere dipinto di un azzurro leggero, utile per valorizzare pareti molto alte.

L’idea

Per trasformare la camera da letto in un vero e proprio nido, inserisci delle tende oscuranti in tonalità blu scuro o blu di Prussia. In commercio trovi tendaggi dai pattern moderni, in grado di oscurare al 100% la luce esterna per garantire un riposo ottimale anche in pieno giorno.

Concentrazione garantita con il blu nello studio in casa

Lavorare da casa ha i suoi pro e contro: uno dei punti dolenti che chi lavora da casa si trova ad affrontare è la capacità di concentrazione. In casa infatti è più probabile lasciarsi distrarre da qualcosa da mettere a posto, altri abitanti della casa, telefonate dei parenti e tanto altro. Ebbene, il blu è un colore in grado di aumentare le capacità di concentrazione, quindi perché non abbondare delle sue tonalità nell’area della casa dedicata al lavoro e allo studio?
Che l’ufficio in casa sia grande o piccolo non importa, una parete nelle tonalità del blu, dove puoi vederla mentre sei al lavoro, ti aiuterà a focalizzare meglio ciò che devi portare a termine, evitando inutili distrazioni. Per non sovraccaricare l’ambiente con note di blu troppo cariche puoi utilizzare una sedia da ufficio chiara e una scrivania in legno, prendendo ispirazione dallo stile scandinavo, nel quale il blu ha un ruolo molto ben valorizzato.

L’idea

Se il tuo ufficio in casa ha una palette chiara, ma vuoi aggiungere una nota di blu, opta per una cassettiera/schedario di questo colore e ponila di fronte a una parete chiara. Il contrasto sarà molto visibile e metterà in evidenza il ruolo organizzativo della stanza adibita a ufficio/studio.

Ingresso: accogli i tuoi ospiti con il blu

Spesso si tende a sottovalutare l’ingresso, ma è una zona importantissima della casa. L’ingresso infatti accoglie ogni giorno i suoi abitanti e li saluta quando lasciano l’abitazione per uscire, introduce gli ospiti – estranei, amici o parenti che siano – al resto della casa. Anche questa area, quindi, merita un po’ di blu! Se hai deciso di portare un soffio di brezza marina in casa o di aggiungere una nota di eleganza in più fin dai primi passi dentro casa, inserisci accessori e mobilio nelle tonalità del blu, come un portaombrelli dal gusto esotico o una scarpiera discreta, dalle linee semplici.

L’idea

Se il tuo ufficio in casa ha una palette chiara, ma vuoi aggiungere una nota di blu, opta per una cassettiera/schedario di questo colore e ponila di fronte a una parete chiara. Il contrasto sarà molto visibile e metterà in evidenza il ruolo organizzativo della stanza adibita a ufficio/studio.

 

Camera dei ragazzi: spazio alla fantasia!

Nella cameretta dei più piccoli ci si può sbizzarrire con la fantasia, anche e soprattutto per quanto riguarda i colori. Abbiamo già evidenziato le proprietà rilassanti del blu: qui possiamo abbondare! L’ispirazione in questo caso non può assolutamente mancare, dalle pareti pensate come lo spazio profondo, per accontentare aspiranti astronauti, a una distesa oceanica con elementi marinari per chi sogna con le storie di pirati. Per i bimbi più sognatori, le pareti possono diventare un paesaggio notturno con luna e stelle, ma anche uno sfondo interessante per raccontare storie, ospitare dinosauri, nuvole, uccellini e tanto altro!
Siamo nella cameretta dei bimbi, quindi i colori audaci vanno benissimo, soprattutto nei più piccoli, interessati e stimolati dalle tonalità vibranti. Anche in questo caso si può giocare con i contrasti e con altri colori, senza temere di ottenere risultati troppo forti.

L’idea

Per una cameretta in blu ispirata ai pirati non dimenticare di appendere specchi dalla cornice tonda, un letto a soppalco nel quale vivere mille avventure e una cassapanca in legno per i giocattoli, pronta per diventare il baule del tesoro!

 

La zona outdoor: non solo verde

Chi l’ha detto che in giardino e sul terrazzo debba essere tutto verde? Per chi ama le soluzioni originali e gli scenari inaspettati il giardino in blu è un’opzione da non lasciarsi sfuggire. Infissi, porte dipinte, cancelli ritinteggiati, vasi di diverse dimensioni, panchine e sedie da giardino in blu sortiranno un effetto curioso e piacevole che, combinato con i colori della Natura, regaleranno spazi inimitabili da vedere e vivere.

L’idea

Oltre ai mobili e agli accessori, anche i fiori possono contribuire alla decorazione degli spazi outdoor: sono infatti uno strumento molto grazioso per portare il blu all’esterno con naturalezza.

Anemone, campanula, litodora e ortensia sono solo alcuni dei fiori a disposizione per portare le tinte del cielo sulla terra. Se si vuole valutare anche il blu che vira verso il viola la scelta si fa ancora più ampia!

You may also Like

Leave a reply