Stay Connected

Come arredare un open space

Come arredare un open space

La tendenza che sta caratterizzando gli appartamenti contemporanei è quella di unire la cucina con il soggiorno per andare a creare un open space, uno spazio fluido del tutto privo, o quasi, di separazioni tra una zona e l’altra.

Questa scelta, riscontrabile dal monolocale al loft, comporta notevoli vantaggi: maggior luce e spazio, maggior interazione con gli ospiti e condivisione dei momenti familiari. L’unica accortezza è quella di creare un insieme che, come stile e colori, assicuri un’armonica gestione delle aree funzionali.

La cucina contemporanea non è un ambiente unicamente funzionale, ma uno spazio che deve accogliere ed ospitare, deve essere pratica senza dimenticare l’estetica, deve dialogare con il living fino a fondersi con esso in un unico ambiente armonioso, omogeneo, continuo che comprende più funzioni e diversi arredi.

 Per ottenere un open space funzionale, confortevole ed esteticamente gradevole, occorre, in primis, che sia progettato seguendo le esigenze e le abitudini quotidiane di chi ci vivrà tutti i giorni. Gli arredi dovranno essere proporzionati allo spazio (evitando, ad esempio, una grande isola in un ambiente ridotto perchè soffocherebbe troppo l’ambiente) e non dovranno abbondare. Stesso discorso è applicabile anche per gli accessori altrimenti si rischierebbe un effetto disordinato tutt’altro che gradevole.

Quando si progetta un open space, bisogna mantenere armonico l’ambiente suddividendo le varie zone che lo compongono in base alla loro funzione. È possibile utilizzare, ad esempio, arredi fissi o mobili che rendano nettamente distinguibili le diverse aree senza perdere in armonia.

Esempi di arredi che possono ricoprire tale funzione sono l’isola o la penisola nella cucina, un divano, un camino centrale, una libreria creano un confine elegante e funzionale tra le zone.

Altra opzione a vostra disposizione è quella di separare gli ambienti scegliendo di differenziare il pavimento della cucina per rimarcare i diversi ambienti oppure potete puntare sul colore, scegliendo, ad esempio, una cucina colorata da porre in un open space dalle tinte neutre. Un’ultima opzione a vostra disposizione è quella di tracciare un’ideale confine tra zona cucina e zona relax prediligendo una texture particolare per una parete.

Dopo aver identificato lo stile (industrial, minimal, classico…) con cui arredare l’open space, che deve essere ben chiaro in ogni dettaglio di entrambi gli ambienti, non resta che decidere i colori, scelta dettata dai gusti personali e dalla luminosità dell’ambiente, prediligendo non più di due nuance neutre e chiare che andranno a caratterizzare tutto l’arredo. A dare personalità e vitalità alle varie parti ci penseranno i dettagli, scelti in una palette di colori dalle tonalità calde, come un tappeto o i cuscini del salotto la cui nuance andrà a richiamare i colori degli accessori della cucina.

Prediligete per cucina e soggiorno delle lampade direzionabili, per illuminare solo una zona specifica, dal design uguale o simile e dotate la cucina di una cappa, magari a scomparsa, silenziosa e potente per evitare i cattivi odori.

PRENDITI CURA DI… MOBILI  E ARREDI

Per rimuovere velocemente la povere dai mobili, utilizza Emulsio MangiaPolvere, la linea spray di antistatici ideali per rimuovere velocemente la polvere senza disperderla nell’aria. Gli agenti antistatici puliscono e rendono brillanti le superfici trattate, creando  una barriera invisibile che rallenta il depositarsi della polvere per giorni.
EMULSIO É CURA. E IL PULITO DURA.

                                             SCOPRI I PRODOTTI

You may also Like

Arreda con l’armocromia

Arreda con l’armocromia

gennaio 19, 2021
Arredare con le piante

Arredare con le piante

gennaio 19, 2021

Leave a reply

×